Torino-Bormiese 18-1: i granata dilagano nella tradizionale amichevole di inizio stagione

Torino-Bormiese 18-1: i granata dilagano nella tradizionale amichevole di inizio stagione

Il commento / Esordio con vittoria per i granata, con Mazzarri che ne ha approfittato per le prime prove in vista del preliminare di Europa League

di Alberto Giulini,

Si apre con una larga vittoria la stagione del Toro, che ha avuto la meglio sulla Bormiese in un’amichevole che ormai è diventata un classico delle estati granata. E per Mazzarri la gara ha rappresentato soprattutto l’occasione di testare le prime tattiche in vista dell’esordio europeo del 25 luglio. Prime prove di tridente, dunque, per la squadra che è scesa in campo con il 3-4-3 ed è passata al 3-4-1-2 nella ripresa.

PRIMO TEMPO – A sbloccare l’incontro è stato Alejandro Berenguer, con un destro dal limite dell’area che porta in vantaggio i granata dopo otto minuti. Nemmeno il tempo di esultare che è arrivato il raddoppio, firmato Belotti: cross di De Silvestri respinto da Rocca e Gallo che non poteva sbagliare. E proprio De Silvestri, di gran lunga il più in forma tra i granata, ha portato a tre le reti del Toro con un colpo di testa su calcio d’angolo. Pochi minuti più tardi Iago Falque ha inaugurato nel migliore dei modi la maglia numero dieci, con un sinistro dall’interno dell’area che è andato ad infilarsi sotto l’incrocio dei pali. Il Toro ha poi dilagato, con una rete di Meité, una di Berenguer ed altre tre di Belotti che hanno portato i granata sul nove a zero.

Torino-Bormiese, Mazzarri e le prove anti-Debrecen: 3-4-3 come modulo base

SECONDO TEMPO – La seconda frazione si è quindi aperta con un doppio cambio: Zaza e Segre hanno rilevato Iago Falque e Baselli, con il Toro che è passato al 3-4-1-2. Berenguer, Belotti ed un autogol hanno ulteriormente arrotondato il punteggio, prima degli ingressi di Fiordaliso e Singo per De Silvestri e Nkoulou. C’è quindi stato spazio anche per una doppietta di Zaza (con un preciso destro ed un tap in) oltre al quarto gol di Berenguer prima di una serie più numerosa di cambi. Al 19′, Zaccagno, Enrici, Garetto, Rossetti, Kone, Candellone e Rauti hanno infatti preso il posto di Izzo, Bremer, Meité, Ansaldi, Belotti e Berenguer. E proprio Rauti ha trovato la gioia del gol, con un potente destro da fuori che non ha lasciato scampo a Gemello, “prestato” alla Bormiese per l’ultima parte del secondo tempo. E i locali hanno anche trovato il gol della bandiera: Anzi è stato lesto ad approfittare di un’indecisione di Fiordaliso per battere Zaccagno. Rauti e Zaza hanno poi portato il risultato sul definitivo 18-1, chiudendo nel migliore dei modi una buona prova della squadra di Mazzarri.

DI SEGUITO IL TABELLINO DELL’INCONTRO

Reti: 8′ pt Berenguer, 9′ pt Belotti, 23′ pt De Silvestri, 26′ pt Iago Falque, 29′ pt Meite, 37′ pt Belotti, 38′ pt Belotti, 42′ pt Berenguer, 45′ pt Belotti, 2′ st Berenguer, 5′ st Martinelli (Aut.), 8′ st Belotti, 13′ st Zaza, 16′ st Berenguer, 17′ st Zaza, 26′ st Rauti, 27′ st Anzi, 42′ st Rauti, 43′ st Zaza

TORINO (3-4-3): Rosati (st 18′ Zaccagno); Izzo (st 18′ Garetto), Nkoulou (st 12′ Singo), Bremer (st 18′ Enrici); De Silvestri (st 12′ Fiordaliso), Meite (st 18′ Rossetti), Baselli (st 1′ Segre), Ansaldi (st 18′ Kone); Falque (st 1′ Zaza), Belotti (st 18′ Rauti), Berenguer (st 18′ Candellone). A disposizione: Lucca. Allenatore: Mazzarri.

BORMIESE: Rocca, Giacomelli, Berbenni, Mauri, Trabucchi, Occhi, Capelli, Giacomelli, Viori, Gasperi, Zugnoni. A disposizione: Dei Cas, Montini, Zappa, Anzi, Martinelli, Bianchini, Galli, Viviani, Cappelletti, Sosio. Allenatore: Menegola.

9 Commenta qui
  1. ALESSANDRO 69 - 6 giorni fa

    Io non sputerei così allegramente su Zaza, l’anno scorso è arrivato all’ultimo e con una forma fisica davvero precaria.Adesso che sta svolgendo la preparazione completa secondo me darà un contributo notevole. In fin dei conti mica stiamo parlando di un brocco, magari non un fenomeno ma se ha giocato nella Juventus ,per quanto il solo nome mi faccia vomitare, sarà mica un caso..????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Toro - 6 giorni fa

    Sarò impopolare ma io Zaza lo darei via e cercherei di prendere Barrow dall’Atalanta, ci guadagnamo in potenziale, tecnica, economicamente.. In più Barrow accetterebbe la panchina e sarebbe più semplice da gestire nello spogliatoio..
    Intanto però aspetto l’esterno di attacco che è più urgente e importante!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROHM - 6 giorni fa

    Meglio di Zaza a buon prezzo non si trova.Minimo 20/25 mln è non è detto sia meglio di lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 6 giorni fa

    Sono d’accordo con coloro che sostengono Zaza.
    Io lo terrei al Toro e puntetei su di lui: in coppia con Belotti o, se disgraziatamente fosse necessario, come sostituto di Belotti.
    Lo scorso anno è stato interlocutorio e sfortunato.
    Quest’anno, spero, potrebbe essere l’inserimento definitivo di Zaza nel collettivo della squadra, con buoni risultati per tutti.
    Ho apprezzato il suo altruismo, specie verso i compagni giovanissimi ed esordienti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GlennGould - 6 giorni fa

    Zaza non può essersi rincoglionito di colpo, sarà ben difficile che renderà meno della scorsa stagione e su questo credo che nessuno possa averne dubbio. Tutto sta a vedere innanzitutto se rimarrà e quanto minutaggio Mazzarri potrà concedergli. Perché giocare poco, di certo non aiuta. Specie un attaccante.
    Quello che mi chiedo e se, con la consapevolezza di non partire titolare, Zaza vorrà restare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro Forever - 6 giorni fa

    Ho visto un ottimo Segre. Sentiremo presto parlare di lui. Veramente bravo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Garnet Bull - 6 giorni fa

    Vorrei soffermarmi sulla partita di zaza…. Per chi non l’avesse visto in 4/5 occasioni davanti al portiere ha servito i compagni più giovani per farli segnare….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 6 giorni fa

      uno Zaza ai livelli di Sassuolo sarebbe un buon acquisto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 6 giorni fa

      È un anno che “molti” lo parlando di un campionato sottotono ….be è difficile fare la differenza seduto in panchina …..ha giocato poco e quando ha giocato ha fatto cose buone ( 4 goal e 3 assist ) e altre meno buone ( espulsione) come anche belotti all’andata e meite a metà campionato ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy