Torino, Rosati: “Onorato di essere granata, anche se non gioco”

Torino, Rosati: “Onorato di essere granata, anche se non gioco”

Le parole / Il portiere parla dal ritiro valtellinese: “Salire a Superga è stata un’emozione fortissima. I tifosi granata ci fanno capire quanto sono importanti questi colori”

di Marco De Rito, @marcoderito

Da Bormio è il turno delle parole di Antonio Rosati, che risponde alle domande poste dai tifosi sul profilo Instagram del Torino.

Che rapporto hai con Walter Mazzarri e i compagni? 

“Siamo un ottimo gruppo, ho un ottimo rapporto con tutti i miei compagni. Il mister lo conosco dai tempi del Napoli, c’è un bel rapporto anche con lui e pretende il massimo in ogni allenamento da tutti quanti”. 

Sei contento di giocare al Toro, nonostante le poche opportunità di scendere in campo? 

“Sono felice qui, anche se non sto giocando, perché sono entrato a far parte di una grandissima società, con una grandissima storia. Per me è un onore essere qui”. 

Hai mai pensato di farti un taglio simile a quello di Meitè? 

“L’ho proposto al mio parrucchiere, ci abbiamo lavorato un po’ ma poi mi ha chiesto se sono scemo (ride, ndr)”.

Vi state preparando per l’esordio in Europa League? 

“Ci stiamo preparando al meglio per questa prima sfida che è molto importante e daremo il massimo come sempre”.

Com’è stato salire sul colle di Superga il 4 maggio? 

“Per me quest’anno è stata la prima volta. E’ stata un’emozione fortissima se ci ripenso ho ancora i rividi. Mi ha fatto capire quant’è importante indossare la maglia del Toro”. 

Torino, Berenguer da Bormio: “Mazzarri mi ha completato. Falque? Come un fratello”

Qual è stato il tuo momento più bello da portiere?

“Diciamo che ce ne sono stati molti nell’arco della mia carriera. Ma l’esordio in Serie A contro il Chievo rimane indelebile. Giocavo con la maglia del Lecce e vincemmo 3-0”. 

Ti piace Bormio? 

“Si è un posto molto bello e tranquillo. Questo ci permette di concentrarci durante gli allenamenti”. 

Ti va di vedere un sacco di film di Carlo Verdone insieme? (domanda di Lorenzo De Silvestri)

“Certo Lollo (soprannome di De Silvestri, ndr), con molto piacere”.

Cosa ne pensi dei tifosi granata?

“Sono molto calorosi, ci trasmettono energia durante le partite e ci fanno capire quanto è importante indossare questi colori”. 

Qual è la tua citazione comica preferita?

“Ce ne sono moltissime, ma per i mei compagni dico: ‘Gloria in excelsis deo’ (imitando voce di Gigi Proietti, ndr) di Gigi Proietti”. 

Infine il portiere sfoggia il suo punto forte: “Ringrazio tutto il popolo granata”, e lo dice imitando Adriano Celentano.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy